STRESS EMOTIVO ED INSONNIA

della Dott.ssa Giorgia Baraldo, Biologa e R&D Product Specialist di NATURALSLAUS

Quando lo stress emotivo è troppo alto può portare nel tempo a sviluppare disturbi del sonno come l’insonnia

Lo stress emotivo si suddivide in due tipi

Lo stress emotivo si suddivide in due tipi: lo stress positivo (eustress) e lo stress negativo (distress). Sembra poco intuitivo ma un certo livello di stress è importante per mantenersi attivi. L’avvertire una situazione come stressante piuttosto che stimolante è una sensazione molto soggettiva. Quando però il livello di stress è troppo alto da sopportare o la sua permanenza è troppo lunga, la sua percezione può avere degli effetti negativi sulla nostra salute psico-fisica. In particolare lo stress emotivo consiste di un sovraccarico di emozioni che causano una sensazione generale di sconforto. Lo stress può essere provocato da diverse situazioni come un cambiamento importante al posto di lavoro, la perdita di una persona cara, problemi famigliari. Se si trascura questo problema, col passare del tempo insorge una generale inquietudine ed irritabilità. Questi stati d’animo portano a un circolo vizioso dove irritabilità porta ha una qualità di vita ridotta e problemi d’insonnia che a sua volta aumentano la propria irritabilità e cosi lo stress emotivo. Prendersi cura del proprio benessere psicofisico è essenziale per prevenire l’insorgere di questi disturbi o perlomeno alleviare quei sintomi che influiscono in maniera negativa sullo stato emotivo di una persona. Uno di questi fattori che influisce maggiormente nella nostra vita quotidiana è proprio l’insonnia.  

Donna sotto stress e soffre d'insonnia

 

Cos’è l’insonnia 

L’insonnia è un disturbo del sonno diffuso nel mondo. Ca. il 10% della popolazione italiana soffre di questo disturbo. Si tratta di una condizione nella quale le persone che ne soffrono fanno fatica ad addormentarsi, si svegliano spesso durante la notte oppure si svegliano molto prima di quando intendono. Secondo uno studio pubblicato da Phillips solo il 47% degli Italiani è soddisfatto del proprio riposo notturno. Persone che soffrono d’insonnia spesso si sentono affaticate e stanche la mattina quando si svegliano. Una delle cause più frequenti per questo disturbo è lo stress emotivo. Molte persone non si prendono abbastanza cura di questo fattore perché accettano i loro disturbi del sonno come invariabili. Anzi, se una persona ne soffre in età avanzata o si trova in un periodo di stress accentuato chi ne risente molto spesso accetta il suo destino. Ma ignorare il problema dell’insonnia a lungo andare può rivelarsi più serio di quanto si possa pensare.

 

Il riposo ideale e la qualità del sonno 

Il riposo ideale e la qualità del sonno sono strettamente collegati. Infatti si prevede che una persona media passi un terzo della sua vita dormendo. Il sonno è una condizione di non coscienza altamente importante suddivisa in fasi precise e misurabili. In grandi line queste fasi possono essere suddivise in fase REM, nella quale sogniamo, e la fase non-REM. La quantità di riposo della quale ha bisogno una persona è molto soggettiva e può variare con l’età. Di media una persona adulta ha bisogno dalle sei fino alle otto ore di sonno per notte. Un riposo sano ed equilibrato è dettato dalle fasi di sonno-veglia che in gergo scientifico viene chiamato circadiano. Queste due fasi possono essere distinte da un cambiamento di condizioni fisiologiche ben precise. Quando ci addormentiamo nel nostro corpo vengono inibite e rilasciate diversi ormoni. In particolare una molecola, la melatonina, è nota per essere una delle molecole più importanti coinvolta nel riposo notturno. Questa molecola viene eliminata durante il giorno per attraverso la presenza della luce del sole. 

 

Una soluzione naturale all’insonnia

Trovare una soluzione naturale all’insonnia e ai disturbi del sonno è possibile e prevede anche lla pratica di abitudini corrette. Per riuscire a trovare un riposo sano ed equilibrato è buon uso prepararsi qualche ora prima con dei semplici gesti, come fare attività fisica regolarmente, assumere una tisana rilassante invece di caffè o cacao nel tardo pomeriggio, non usare il cellulare o computer prima di andare a letto. Anche dei semplici esercizi di respirazione o di yoga possono contribuire ulteriormente a un riposo rigenerante. Può essere d´aiuto abituare il corpo ad andare a dormire e svegliarsi sempre allo stesso orario e non dormire troppo a lungo durante i weekend e quindi ritrovare il proprio ritmo circadiano. Un ulteriore sostegno naturale proveniente dalle piante si chiama SERENIS. SERENIS è un prodotto pensato per combattere l´insonnia contrastando soprattutto lo stress emotivo, una delle cause principali dell´insonnia. SERENIS ha il vantaggio di non creare sonnolenza o dipendenza. La sua formulazione è stata pensata per creare una situazione di rilassamento emotivo e favorisce cosi il sonno. Questa formulazione non solo aiuta a ritrovare un sonno sereno e rigenerante ma può essere applicata anche in caso di stress emotivo e difficoltà di concentrazione durante la giornata. 

SERENIS è un prodotto vegetale naturale 

SERENIS è un prodotto vegetale naturale al 100% ed ha una formulazione molto efficace sull’organismo. Il Biancospino è un piccolo albero che fa parte della famiglia delle Rosaceae. Questa pianta è nota per gli effetti benefici che ha sul sistema cardiovascolare e sulla muscolatura grazie al suo effetto tonificante. Melissa riequilibra il sistema nervoso e nella medicina naturale è nota perché contrasta gli stati d’ansia attraverso le sue proprietà sedative. La Rhodiola è una pianta che cresce in altitudine e viene usata dai tempi antichi come rimedio contro l’affaticamento e lo stress psico-fisico. Le sue caratteristiche antistress portano anche ad aumentare la memoria e quindi si può applicare l’uso di questa pianta durante periodi di studio. Infine, la Passiflora incarnata fa parte di una famiglia che include quasi 520 piante. Per via del suo effetto sedativo e calmante sul sistema centrale nervoso viene usata contro gli stati d’ansia, le palpitazioni e per favorire il sonno nella medicina naturale di diverse culture.

Grazie al nostro esclusivo procedimento BIOENERGETIC EXTRACTION, il risultato ottenuto nel fitocomposto del SERENIS, non è solo la somma delle singole piante, ma un prodotto bioenergetico che ne amplifica enormemente le capacità benefiche e la sua efficacia.